Edizione: 2011
Pagine: 272
Collana: Percorsi [137]
ISBN carta: 9788842095330
Argomenti: Storia contemporanea, Storia d'Italia, Biografie, autobiografie

Il giacobino pentito

Carlo Botta fra Napoleone e Washington
Luciano Canfora - Ugo Cardinale (a cura di)

«Un originale protagonista fattosi ben presto spettatore. Per Carlo Botta la via d'uscita fu l'opzione intellettuale per il 'modello Washington' rispetto al 'modello Bonaparte'. Diviso tra due patrie e tra due rivoluzioni, Botta ha goduto in Francia e anche in America di ben altra considerazione che nel suo paese. Da noi forse anche il suo purismo ha irritato i critici. Ma il non detto era che fosse uno che 'aveva tradito' il suo paese. Niente di più sciocco di un tale pregiudizio».
Dall'Introduzione di Luciano Canfora

Per la prima volta, in questo volume un ritratto complessivo di un intellettuale spesso dimenticato. Chi era Carlo Botta? Un bonapartista convinto? Un antesignano di quei mazziniani che finirono con l'accettare Vittorio Emanuele come re d'Italia? Reazionario nelle scelte del purismo cruscante o fedele della filosofia dei Lumi? In realtà il piemontese sfugge alle etichette, che ne colgono solo aspetti parziali, ma certamente è stato a tutti gli effetti un precursore del Risorgimento e un acuto osservatore del suo tempo. Insofferente dell'oscurantismo sabaudo, cospirò con i francesi e partecipò, nel triennio giacobino, al governo del Piemonte occupato, ma rinnegò il bonapartismo nei suoi esiti dispotici. Medico dalla brillante carriera, anche al servizio delle armate francesi, fautore di un progetto di repubbliche federate, per un breve momento si accostò a Carlo Alberto, da cui fu insignito del nuovo ordine civile dei Savoia. In questo libro, la vicenda personale e politica di un repubblicano convinto che scelse le armi delle lettere per trasmettere la sua passione civile.

Edizione: 2011
Pagine: 272
Collana: Percorsi
ISBN: 9788842095330

Gli autori

Luciano Canfora

Luciano Canfora è professore emerito dell’Università di Bari. Dirige i “Quaderni di storia” e collabora con il “Corriere della Sera”. Tra le sue pubblicazioni per i nostri tipi, più volte ristampate e molte delle quali tradotte nelle principali lingue: Storia della letteratura grecaLibro e libertàGiulio Cesare. Il dittatore democraticoPrima lezione di storia grecaLa democrazia. Storia di un’ideologia; L’occhio di Zeus; La prima marcia su Roma; Il papiro di ArtemidoroLa natura del potere; Il mondo di Atene“È l’Europa che ce lo chiede!”. Falso!Intervista sul potere (a cura di A. Carioti); La crisi dell’utopia. Aristofane contro PlatoneAugusto figlio di DioTucidide. La menzogna, la colpa, l’esilioCleofonte deve morireLa scopa di don Abbondio. Il moto violento della storiaIl sovversivo. Concetto Marchesi e il comunismo italianoFermare l’odio.

Scopri l'autore

Ugo Cardinale

Ugo Cardinale, da trent'anni dirigente scolastico nel Liceo classico internazionale "Carlo Botta" di Ivrea, è stato docente di Linguistica generale all'Università di Trieste. Tra le sue pubblicazioni: La lettura (Bologna 1981); Dizionario di parole nuove (Torino 19892); Insegnare italiano nella scuola del Duemila (Padova 1999); Nuove chiavi per insegnare il classico (Torino 2008); Giovani oltre (Soveria Mannelli 2008). Da circa vent'anni lavora a un progetto lessicografico sul lessico di frequenza che si è tradotto nella redazione del Dizionario Antologico dell'Italiano Fondamentale, in corso di pubblicazione.

Scopri l'autore