Edizione: 1999, II rist. 2002
Pagine: 310
Collana: Biblioteca Universale Laterza [510]
ISBN carta: 9788842058571
ISBN digitale: 9788858121498
Argomenti: Storia contemporanea, Storia d'Italia

Il mito dello Stato nuovo

Dal radicalismo nazionale al fascismo
Emilio Gentile
Agli inizi del Novecento, l'inserimento delle masse nella vita politica del paese divenne un problema non più rinviabile. Intellettuali e politici si misero alla ricerca di una nuova formula, per conciliare ordine e mutamento, tradizione e modernizzazione, Stato nazionale e società di massa. Sorse così il mito dello «Stato nuovo», ossia dello Stato nazionale di massa, che aveva le sue basi nell'antigiolittismo e che trovò con il fascismo un concreto tentativo di attuazione nell'esperimento totalitario.
Edizione: 2002
Pagine: 310
Collana: Biblioteca Universale Laterza
ISBN: 9788842058571

L'autore

Emilio Gentile

Emilio Gentile, storico di fama internazionale, è professore emerito dell’Università di Roma La Sapienza e socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Nel 2003 ha ricevuto dall’Università di Berna il Premio Hans Sigrist per i suoi studi sulle religioni della politica. Collabora al “Sole 24 Ore”.

25 luglio 1943 ha vinto nel 2018 il Premio Acqui Storia, il più importante premio storico-letterario italiano.

Scopri l'autore