Edizione: 1997, III rist. 2004
Pagine: 694
Collana: Storia e Società
ISBN carta: 9788842053606
Argomenti: Storia: opere generali, Storia contemporanea, Storia d'Italia

Storia d'Italia

vol. V. La Repubblica (1943-1963)

Giovanni Sabbatucci - Vittorio Vidotto (a cura di)
Nel cruciale ventennio 1943-1963, l'Italia non solo vede la nascita e il consolidamento della democrazia repubblicana, ma conosce anche una stagione di grandi mutamenti economici, sociali e culturali: dopo gli anni della ricostruzione e delle grandi scelte istituzionali e politiche, di schieramento internazionale e di sistema economico, il paese, guidato per la prima volta da un partito di ispirazione cattolica, entra nella più intensa fase di crescita della sua storia di nazione. Il carattere spesso disordinato di questa crescita, la permanenza degli antichi squilibri territoriali, la profondità delle fratture politiche e ideologiche (in parte eredità del recente passato, in parte proiezione della guerra fredda) non impediscono all'Italia di collocarsi a pieno titolo nell'area delle democrazie industriali dell'Occidente e di inserirsi fin dall'inizio nel processo di integrazione europea.
Edizione: 2004
Pagine: 694
Collana: Storia e Società
ISBN: 9788842053606

Gli autori

Giovanni Sabbatucci

Giovanni Sabbatucci ha insegnato Storia contemporanea nelle Università di Macerata e di Roma La Sapienza. Per Laterza ha curato , con Vittorio Vidotto, una Storia d'Italia in 6 volumi (1994-1999) ed è autore, tra l'altro, di Il riformismo impossibile (1991), Il trasformismo come sistema (2003) e Partiti e culture politiche nell'Italia unita (2014).

Scopri l'autore

Vittorio Vidotto

Vittorio Vidotto ha insegnato Storia contemporanea nell'Università di Roma La Sapienza. Per Laterza ha curato Roma Capitale (2002) e Atlante del Ventesimo secolo (4 volumi, 2011) ed è autore, tra l'altro, di Italiani/e (2005), Roma contemporanea (n.e., 2006), 20 settembre 1870 (2020) e Storia moderna (con Renata Ago, n.e., 2021).

Scopri l'autore