Edizione: 2006, XII rist. 2021
Pagine: 186
Collana: Economica Laterza [390]
ISBN carta: 9788842079668
ISBN digitale: 9788858102091
Argomenti: Storia dell'alimentazione

Il cibo come cultura

Massimo Montanari

Un saggio avvincente che approfondisce e indaga un tema tra i più illuminanti per comprendere la storia delle società umane e la loro evoluzione.
Jacques Le Goff

Il cibo è cultura perché ha inventato e trasformato il mondo. È cultura quando si produce, quando si prepara, quando si consuma. È il frutto della nostra identità e uno strumento per esprimerla e comunicarla. Una grande opera di sintesi da uno dei massimi storici dell’alimentazione.

Cuocere il pane, conservare la frutta, apparecchiare la tavola... Ogni atto legato al cibo porta con sé una storia ed esprime una cultura complessa.

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2021
Pagine: 186
Collana: Economica Laterza
ISBN: 9788842079668

L'autore

Massimo Montanari

Massimo Montanari insegna Storia dell’alimentazione all’Università di Bologna, dove ha fondato il Master “Storia e cultura dell'alimentazione”. Per Laterza ha pubblicato, tra l'altro: Alimentazione e cultura nel Medioevo; Convivio (3 volumi); La fame e l'abbondanza; Il pentolino magico; Storia dell'alimentazione (curata con J.-L. Flandrin); La cucina italiana (con A. Capatti); Storia medievale; Il formaggio con le pere. La storia in un proverbio; Il riposo della polpetta e altre storie intorno al cibo; L'identità italiana in cucina; Gusti del Medioevo; I racconti della tavola; Il sugo della storia; Il mito delle origini. Breve storia degli spaghetti al pomodoro; Cucina politica. Il linguaggio del cibo fra pratiche sociali e rappresentazioni ideologiche (a cura di).

Scopri l'autore