Password dimenticata?

Registrazione

Home > Eventi > Notizie

Lezioni di storia - Milano: Milanesi

Logo Lezioni di Storia Milanesi

MILANESI
Lezioni di Storia dal 20 aprile al 15 giugno 2016
  


Milano, Basilica di Santa Maria delle Grazie
Tutte le lezioni sono alle ore 21.00
*

#LezionidiStoria 


È Milanesi il titolo dell’edizione 2016 delle Lezioni di Storia, che tornano nella Basilica di Santa Maria delle Grazie: dieci incontri, introdotti da Chiara Continisio, ogni mercoledì alle 21.00* dal 20 aprile al 15 giugno 2016L’idea è quella di ricomporre, come in un puzzle, l’identità milanese partendo da personaggi chiave della sua storia. Ogni relatore allargherà lo sguardo sul mondo in cui ciascun personaggio è vissuto, alla città che ha trovato e a quella che ha lasciato a coloro che sono venuti dopo di lui.

Una città, Milano, che pur trasformandosi nel tempo ha mantenuto un suo segno, una sua caratteristica. E proprio indagando su questa traccia ogni lezione proverà a rispondere ad alcune domande: esiste una letteratura, una impresa, un giornalismo “milanese”? Quanto la milanesità si è lasciata contaminare dall’esterno? E quanto invece ha ibridato il resto del paese?

In questa foto di gruppo incroceremo gli sguardi del direttore Luigi Albertini, dei politici Filippo Turati e Anna Kuliscioff, del medico Luigi Mangiagalli, del primo critico d’arte donna in Europa, Margherita Sarfatti, dell’artista Filippo Tommaso Marinetti, del banchiere Raffaele Mattioli, dell’architetto Gio Ponti, dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, dell’uomo di Chiesa Carlo Maria Martini e di due operai degli anni ‘50 in una speciale ultima lezione spettacolo.


*Per la serata del 15 giugno sono previsti due incontri e l'orario di inizio è fissato alle 20.00. 


PROGRAMMA
20 aprile 2016

Paolo Mieli, storico e giornalista  

LUIGI ALBERTINI, IL DIRETTORE 

Dal 1900 direttore del “Corriere della Sera”, Albertini si impegna in una dura campagna contro Giovanni Giolitti, a favore della politica economica ispirata da Luigi Einaudi e caldeggia l’ingresso dell’Italia nella Prima guerra mondiale. Nominato senatore nel 1914, avversa il regime mussoliniano che ne ottiene l’estromissione dal quotidiano.

27 aprile 2016

Simona Colarizi, storica 

FILIPPO TURATI / ANNA KULISCIOFF, I POLITICI 

Il legame d’amore e di pensiero tra il leader socialista e la raffinata intellettuale russa segna la storia del socialismo italiano; una storia di contrasti e di divisioni dalle origini, nel 1892, fino alla dissoluzione del Partito Socialista Italiano poco più di cent’anni dopo.

4 maggio 2016

Giorgio Cosmacini, medico e storico della medicina 

LUIGI MANGIAGALLI, IL MEDICO 

Maestro della ginecologia operatoria, Mangiagalli è convinto promotore della maternità assistita. Tra le sue “creature” l’Istituto per la diagnosi e la cura dei tumori e l’Università degli Studi. È Sindaco di Milano dal 1923 al 1926 dopo essere stato Consigliere comunale, Deputato al Parlamento e Senatore del Regno.

11 maggio 2016

Rachele Ferrario, storica e critica d’arte 

MARGHERITA SARFATTI, LA MUSA ISPIRATRICE 

Giornalista, scrittrice e primo critico d’arte donna in Europa, per oltre vent’anni Margherita Sarfatti influenza in modo profondo la cultura e l’arte italiane. Il suo salotto è frequentato da D’Annunzio, Marinetti e Mussolini, con cui scoppia la passione amorosa. Costretta a fuggire perché ebrea, rientra nel 1947, ma resta ai margini della vita culturale dell’Italia repubblicana.

18 maggio 2016

Emilio Gentile, storico, emerito dell’Università di Roma La Sapienza 

FILIPPO TOMMASO MARINETTI, L'ARTISTA 

Autore del “Manifesto del futurismo”, poeta, drammaturgo, giornalista, organizzatore culturale, attivista politico, Marinetti influenza la scena pubblica europea soprattutto prima e dopo la Grande guerra di cui è convinto sostenitore.

25 maggio 2016

Ferruccio de Bortoli, giornalista 

RAFFAELE MATTIOLI, IL BANCHIERE 

Banchiere umanista, mecenate illuminato, antifascista, Mattioli è testimone della modernità italiana del Dopoguerra. Espressione di un embrione di classe dirigente europea che l’Italia ha avuto, salvo poi dissiparne in gran parte l’eredità morale.

1 giugno 2016

Fulvio Irace, storico dell’architettura 

GIO PONTI, L'ARCHITETTO 

Fondatore della rivista “Domus”, collaboratore della Triennale e della Scala, sostenitore del “Compasso d’oro” insegna architettura al Politecnico dal 1936 al 1961. Disegna lampade e sedie, scenografie teatrali e oggetti da cucina, progetta edifici in molte città italiane. Sempre con uno stile profondamente innovativo.

8 giugno 2016

Gherardo Colombo, ex-magistrato e scrittore 

GIORGIO AMBROSOLI, L'AVVOCATO 

Nominato dal governatore Guido Carli liquidatore della Banca Privata Italiana nel 1974 Giorgio Ambrosoli scopre nell’attività di Michele Sindona l’intreccio tra politica, finanza e criminalità organizzata. Nonostante tutte le pressioni e le minacce a cui viene sottoposto, Ambrosoli porta avanti con successo la sua inchiesta fino a quando, l’11 luglio del 1979, un sicario lo uccide di fronte al portone di casa.

15 giugno 2016

ore 20.00

Guido Formigoni, storico, Università IULM di Milano 

CARLO MARIA MARTINI, L'UOMO DI CHIESA 

Vescovo a Milano per più di ventidue anni in una fase molto delicata della storia italiana: dai giorni insanguinati del terrorismo a quelli della “Milano da bere”, fino agli anni di Tangentopoli e alla crisi di un modello civile. Le sue intuizioni essenziali di riforma della Chiesa e il suo dialogo con la città lasciano domande aperte sui risultati del suo impegno e l’eredità che ci ha lasciato.

15 giugno 2016

ore 21.30

Giangiacomo Schiavi, giornalista e scrittore
Edio Vallini, operaio e scrittore
Fausto Russo Alesi, attore
Arianna Scommegna, attrice 

ARMANDO E MARIA, GLI OPERAI 

Dopo la guerra, Armando figlio di minatori, arrivato a Milano da Caltanissetta, lavora nella stessa fabbrica di Maria, figlia di una mondina piacentina. La loro è una storia d’amore e di vita quotidiana negli anni, difficili ma pieni di speranze, della ricostruzione.


INFOMAZIONI

Le Lezioni si tengono presso la Basilica di Santa Maria delle Grazie ogni mercoledì alle 21.00* dal 20 aprile al 15 giugno 2016.

Promosse dal Comune di Milano, sono organizzate dagli Editori Laterza nell’ambito del ciclo Ritorni al Futuro, in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera, con il Centro culturale “Alle Grazie” Padri diocesani e con MemoMi - La memoria di Milano.

Sponsor dell’iniziativa: Banca Popolare di Milano, Enel e Vodafone Italia.

Si ringrazia la Fondazione Pasquinelli e Rodrigo Rodriquez.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti


Contatti: Editori Laterza, Ufficio stampa
Email: laterza@laterza.it
Tel: 0645465350


*Per la serata del 15 giugno sono previsti due incontri e l'orario di inizio è fissato alle 20.00.



alt


Seguici in rete

facebook twitter youtube   
newsletter laterza

Eventi

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su