Edizione: 2022
Pagine: 192
Collana: Tempi Nuovi
ISBN carta: 9788858142882
ISBN digitale: 9788858149577
Argomenti: Attualità politica ed economica, Attualità culturale e di costume, Storia: opere generali

La tirannide dell'io

Scrivere il passato in prima persona
Enzo Traverso

trad. di L. Falaschi

Le nuove forme del capitalismo cancellano progressivamente i quadri sociali della memoria, ne distruggono i canali di trasmissione tradizionali e privano l’azione collettiva di ogni retaggio storico. La memoria si deposita ormai soltanto in una sfera individuale, intima, riducendosi così a un insieme di racconti, di immagini e di emozioni che si sostituiscono alla riflessione e all’azione collettiva.

Fin dall’antichità gli storici hanno scritto in terza persona. Oggi è nato un nuovo genere storiografico che lascia spazio alla soggettività dell’autore. Un genere che innesta l’autobiografia nella scrittura del passato, come se la storia non potesse essere raccontata e interpretata senza mettere a nudo l’interiorità non soltanto di coloro che la fanno ma anche, e soprattutto, di coloro che la scrivono. Gli storici raccontano la loro indagine e mettono in scena le emozioni che essa suscita in loro. Incontrano così i romanzieri che, sempre più attratti dal reale, costruiscono le loro narrazioni come inchieste basate su ricerche d’archivio (basti pensare ad autori come W.G. Sebald, Emmanuel Carrère, Javier Cercas o Daniel Mendelsohn). All’origine di questa nuova storiografia soggettivista c’è un mondo sociale fondato su una condotta di vita e una percezione del tempo individuali. La famiglia, gli antenati e i fantasmi del passato diventano il luogo privilegiato della memoria e dell’indagine storica. Non una storiografia ‘neoliberale’, ma certo una storiografia dell’età neoliberale.

Edizione: 2022
Pagine: 192
Collana: Tempi Nuovi
ISBN: 9788858142882

L'autore

Enzo Traverso

Enzo Traverso dal 2013 è professore alla Cornell University di Ithaca (NY), dopo aver insegnato in varie università francesi. Tra i suoi libri, tradotti in una quindicina di lingue: La violenza nazista. Una genealogia (Il Mulino 2002); A ferro e fuoco. La guerra civile europea 1914-1945 (Il Mulino 2007); Il secolo armato. Interpretare le violenze del Novecento (Feltrinelli 2012); Malinconia di sinistra. Una tradizione nascosta (Feltrinelli 2016); Rivoluzione. 1789-1989 un’altra storia (Feltrinelli 2021).

Scopri l'autore