Edizione: 2014, II rist. 2018
Pagine: 446
Collana: Biblioteca Universale Laterza [659]
ISBN carta: 9788858110652
ISBN digitale: 9788858111895
Argomenti: Filosofia contemporanea: storia e saggi

Documentalità

Perché è necessario lasciar tracce
Maurizio Ferraris

Una società priva di memoriae di registrazioni è inimmaginabile, poiché ogni ruolo e ogni accordo poggia sullamemoria, e ogni comportamento sull’imitazione: ecco perchégli archivi e i documenti sono centrali nella vita della società e dei singoli. La centralità della ‘documentalità’ è ancor più evidente di fronte ai fenomeni macroscopici degli ultimi anni: l’esplosione dei sistemi di registrazione e di scrittura, dai computer ai telefonini al web, che non solo hanno trasformato la nostra quotidianità, ma che hanno anche messo in luce l’essenza della realtà sociale, il fatto cioè di basarsi in modo non accidentale, ma essenziale, su iscrizioni e registrazioni.

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2018
Pagine: 446
Collana: Biblioteca Universale Laterza
ISBN: 9788858110652

L'autore

Maurizio Ferraris

Maurizio Ferraris insegna Filosofia teoretica nell’Università di Torino, è presidente del Labont (Laboratorio di Ontologia) e dirige l’istituto di studi avanzati Scienza Nuova, dedicato a Umberto Eco, che unisce l’Università e il Politecnico di Torino e si occupa della progettazione di un futuro sostenibile tanto dal punto di vista culturale quanto da quello politico. Fondatore del ‘nuovo realismo’, nella sua lunga carriera ha determinato un nuovo corso di pensiero e di studi almeno in quattro ambiti: l’ermeneutica, l’estetica, l’ontologia e la filosofia della tecnologia. Visiting professor a Harvard, Oxford, Monaco e Parigi, editorialista di “la Repubblica”, “Neue Zürcher Zeitung” e “Libération”, autore di fortunati programmi televisivi, ha pubblicato oltre sessanta libri tradotti in tutto il mondo. Tra i più recenti, per Laterza: Documentalità. Perché è necessario lasciar tracce (2009); Manifesto del nuovo realismo (2012); Mobilitazione totale (2015).

Scopri l'autore