Edizione: 2001, IX rist. 2021
Pagine: 118
Collana: Economica Laterza [233]
ISBN carta: 9788842064299
ISBN digitale: 9788858105733
Argomenti: Antropologia ed etnologia

Contro l'identità

Francesco Remotti

«Cento pagine divulgative di uno scrittore affascinante e antropologo di qualità, per smontare un valore forte della nostra cultura: la rivendicazione di sé – etnica, politica, religiosa, localistica – che fissa il confine tra noi e gli altri.» Ferdinando Albertazzi, “Tuttolibri”
«Oggi che la psicologia e la psicoanalisi ci hanno resi avvertiti della natura ‘plurale’ dell’Io e dunque del carattere problematico della sua identità, è urgente che anche al livello del noi – dei gruppi, dei popoli, forse persino della specie umana – questa coscienza si imponga e contribuisca a gettare una luce critica sulla nozione stessa di identità. È questa la tesi di Francesco Remotti che documenta con numerosi (e spesso gustosi) richiami a esperienze ‘sul campo’ i paradossi e le contraddizioni dell’identità.» Gianni Vattimo, “L’Espresso”

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2021
Pagine: 118
Collana: Economica Laterza
ISBN: 9788842064299

L'autore

Francesco Remotti

Francesco Remotti, professore emerito di Antropologia culturale presso l’Università di Torino, socio dell’Accademia delle Scienze di Torino e dell’Accademia dei Lincei, ha compiuto ricerche etnografiche ed etno-storiche in Africa equatoriale e riflessioni teoriche sull’identità e la somiglianza, oltre che sull’antropo-poiesi. Tra le sue pubblicazioni, Noi, primitivi. Lo specchio dell’antropologia (Torino 1990). Per Laterza è autore di: Contro l’identità (1996); Prima lezione di antropologia (2000); Contro natura. Una lettera al Papa (2008); L’ossessione identitaria (2010); Cultura. Dalla complessità all’impoverimento (2011); Fare umanità. I drammi dell’antropo-poiesi (2013).

Scopri l'autore

Rassegna stampa