Edizione: 2000
Pagine: 452, ril., con ill.
Collana: Biblioteca Storica Laterza
ISBN carta: 9788842061410
Argomenti: Storia: opere generali

Storia dei giovani

I. Dall'antichità all'età moderna

Giovanni Levi, Jean-Claude Schmitt (a cura di)
I migliori studiosi europei tracciano il primo profilo storico complessivo della condizione giovanile. Un affresco estremamente suggestivo e stimolante di una fase di passaggio cruciale nella vita di ogni uomo.
«La giovinezza dev'essere considerata come una fase cruciale per la formazione e la trasformazione di ciascuno, sia che si tratti della maturazione del corpo e dello spirito, sia per quanto riguarda le scelte decisive che preludono all'inserimento definitivo nella vita della comunità. Da questo punto di vista, la giovinezza è effettivamente il momento dei tentativi senza futuro, delle vocazioni ardenti ma mutevoli, della "ricerca" (quella del cavaliere medievale) e degli apprendistati (professionali, militari, erotici) incerti, sempre segnati da un'altalena di successi e di insuccessi. La vestizione del giovane cavaliere, la novizia che prende il velo, la visita di leva del futuro soldato, i riti goliardici dell'università sono momenti cruciali, effimeri, carichi di fragilità, della giovinezza. Sono momenti di crisi, individuale e collettiva, ma anche di impegno entusiastico e senza riserve: e in fondo i giovani non li ritroviamo ogni volta in prima linea nelle rivolte e nelle rivoluzioni?»
Edizione: 2000
Pagine: 452
Collana: Biblioteca Storica Laterza
ISBN: 9788842061410

Gli autori

Giovanni Levi

Giovanni Levi insegna Storia economica all'Università di Venezia dopo aver insegnato nelle Università di Torino e Viterbo, e aver tenuto corsi in numerose Università d'Europa, degli Stati Uniti e dell'America Latina. Ha diretto la collana «Microstorie» dell'editore Einaudi. È membro della redazione di varie riviste nazionali e internazionali. È autore tra l'altro di Centro e periferia di uno stato assoluto (Torino 1985), L'eredità immateriale. Carriera di un esorcista nel Piemonte del Seicento (Torino 1985), Exercises in social History (Baltimore 1993).

Scopri l'autore

Jean-Claude Schmitt

Jean-Claude Schmitt è professore presso la prestigiosa École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Fra le sue numerose pubblicazioni, in italiano Dizionario dell’Occidente medievale (a cura di, con J. Le Goff, 2 volumi, Torino 2003-2004). Per i nostri tipi ha curato Storia dei giovani (con G. Levi, 2 volumi, 1994) ed è autore di Religione, folklore e società nell’Occidente medievale (1988), Medioevo «superstizioso» (1993), Spiriti e fantasmi nella società medievale (1995), La conversione di Ermanno l’Ebreo. Autobiografia, storia, finzione (2005) e L’invenzione del compleanno (2012).

Scopri l'autore