Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > Il mito della mano invisibile

Il mito della mano invisibile

Il mito della mano invisibile
Il mito della mano invisibile
Edizione: 2005
Collana: Saggi Tascabili Laterza [293]
ISBN: 9788842077916
Argomenti: Storia del pensiero economico, Economia e finanza
  • Pagine 162
  • 10,00 Euro
  • Al momento non disponibile presso il nostro magazzino

In breve

Il mercato è, secondo molti, quel meccanismo automatico, quasi naturale, retto da una ‘mano invisibile’ che conduce spontaneamente alla crescita e al benessere collettivi. Ma è così? O, piuttosto, il mercato è una costruzione sociale che richiede regole e indirizzo? Un’analisi controcorrente del concetto di libertà, che riscopre il mercato come luogo di incontro tra società ed economia.

Indice

Introduzione – 1. Divisione del lavoro, cornucopia del bene e del male – 2. Coordinatori visibili e invisibili – 3. Il mito della mano invisibile del mercato – 4. I castori alle donne, i cervi agli uomini: l’origine delle disuguaglianze – 5. La reazione conservatrice alla rivoluzione francese: le tesi dello sviluppo bloccato – 6. Lavoro diviso e lavoro qualificato: l’emergere dei ceti medi – 7. Due idee di libertà economica – 8. Disoccupazione e ‘welfare state’: la ‘sostenibilità sociale’ dell’economia di mercato – 9. L’istruzione pubblica come componente vitale di un programma riformista – 10. Da Smith a Blair: noterelle sulla deriva della sinistra di oggi – Bibliografia – Indice dei nomi

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su