Edizione: 2011, V rist. 2019
Pagine: 240
Collana: Quadrante Laterza [173]
ISBN carta: 9788842097242
ISBN digitale: 9788858116739
Argomenti: Scienze della comunicazione, Storia d'Italia

La mutazione individualista

Gli italiani e la televisione 1954-2011
Giovanni Gozzini

La televisione cambia la testa degli italiani. Cancella la politica come progetto condiviso di futuro e la sostituisce con un'arena di gladiatori. Cancella la storia e la sostituisce con un presente senza passato. Cancella la realtà e la sostituisce con uno spettacolo continuo che divizza le persone comuni. Cancella la fatica e la sostituisce con il sogno del successo. Ma la televisione non è onnipotente. Se provoca tali effetti è perché – a differenza di chiese, partiti, sindacati – ha saputo raccogliere una mutazione individualista che si sviluppa in modo molecolare e sotterraneo nella società italiana, a partire dagli anni Settanta. Da Dallas al Grande Fratello, molte produzioni televisive hanno contribuito a cancellare l'orizzonte collettivo della storia e della politica e la realtà si è ridotta a un microcosmo di individui.
 

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2019
Pagine: 240
Collana: Quadrante Laterza
ISBN: 9788842097242

L'autore

Giovanni Gozzini

Giovanni Gozziniinsegna Storia contemporanea all’Università di Siena. Si è occupato di storia della globalizzazione e delle disuguaglianze e di storia del giornalismo e dei media. Ha scritto libri sulla storia di Firenze, sul Partito comunista nei primi anni della Repubblica italiana, sulla Shoah e sulla globalizzazione negli ultimi due secoli. È stato direttore del Gabinetto Vieusseux e assessore alla Cultura del Comune di Firenze. Tra le sue pubblicazioni, Storia del giornalismo (Bruno Mondadori 2000) e Storia contemporanea (2 volumi, con T. Detti, Bruno Mondadori 2000 e 2002).

Scopri l'autore

Rassegna stampa