Edizione: 2022
Pagine: 208
Collana: i Robinson / Letture
ISBN carta: 9788858146989
Argomenti: Attualità culturale e di costume

Scorrettissimi

La cancel culture nella cultura americana
Costanza Rizzacasa d'Orsogna
€ 18,00
Disponibile dal 16/06/2022

Bookdealer AMAZONIBS

Mark Twain, Harper Lee, Patricia Highsmith. Cancelliamoli tutti. Cancelliamo Philip Roth, intollerabilmente misogino. E quanto era razzista Flannery O’Connor? Ma dovrebbe importarci? Dobbiamo giudicare i capolavori della letteratura del passato alla luce delle sensibilità odierne? Dovremmo forse smettere di leggere Faulkner per non essere riuscito a fare i conti con il razzismo sistemico se cento anni dopo l’America stessa non riesce ancora a farli? E d’altronde, possiamo chiedere ai diritti di aspettare in nome di una presunta sacralità della letteratura? Cosa sta accadendo e come siamo arrivati qui?

Costanza Rizzacasa d’Orsogna ci porta al cuore del dibattito sulla cancel culture che infuria nella società non solo americana ma ormai anche europea. Parole come ‘appropriazione culturale’, ‘supremazia bianca’, ‘mascolinità tossica’, usate spesso a sproposito, popolano le conversazioni quotidiane. Sullo sfondo, negli Stati Uniti, una polarizzazione politica e del pensiero che per gli esperti ha raggiunto un punto di non ritorno, e il modello parentale ed educativo del safetyism: la sicurezza emotiva come valore sacro. La retorica di sinistra che da anni infuria dentro e fuori i campus, eliminando tutto ciò che può apparire politicamente scorretto, alimenta il bigottismo di destra, in un circolo vizioso in cui perdono tutti. Le guerre culturali dilaniano la scuola dell’obbligo, con il numero dei libri banditi o contestati che sfonda ogni mese nuovi record. Se mettere i libri al bando non è nulla di nuovo nelle scuole americane, diverse oggi sono le tattiche, e fortissima la politicizzazione. Da Mark Twain a Philip Roth, da Hemingway a Toni Morrison, da Salinger a Margaret Atwood, Scorrettissimi ci racconta questo terremoto culturale, ne ricostruisce la genesi e le ragioni all’interno del contesto storico e politico americano in cui è nato.

Edizione: 2022
Pagine: 208
Collana: i Robinson / Letture
ISBN: 9788858146989

L'autore

Costanza Rizzacasa d'Orsogna

Costanza Rizzacasa d’Orsogna è laureata in Scrittura alla Columbia University di New York e ha vissuto per dodici anni negli Stati Uniti, dove ha lavorato come giornalista per varie testate e pubblicato racconti e poesie. Da oltre dieci anni si occupa di cultura e letteratura americane per il “Corriere della Sera” e il supplemento culturale “la Lettura”. Ha curato il libro di Stefano Cagliari, Storia di mio padre (Longanesi 2018), sulle vicende dell’ex presidente ENI Gabriele Cagliari, e scritto le favole sulla diversità Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare (Guanda 2018) e Storia di Milo, il gatto che andò al Polo Sud (Guanda 2021), tradotte in varie lingue. Il suo primo romanzo, Non superare le dosi consigliate (Guanda 2020), è diventato una pièce teatrale ora in tournée per l’Italia.

Scopri l'autore