Edizione: 2021, II rist. 2021
Pagine: 216
Collana: i Robinson / Letture
ISBN carta: 9788858143858
ISBN digitale: 9788858145821
Argomenti: Attualità politica ed economica, Attualità culturale e di costume

Noi schiavisti

Come siamo diventati complici dello sfruttamento di massa
Valentina Furlanetto

L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Soprattutto sul lavoro dei para-schiavi, uomini e donne senza diritti che mandano avanti gran parte della nostra economia. Un libro inchiesta durissimo, che farà molto discutere.

Gli spaccapietre cinesi, i braccianti macedoni, le badanti ucraine, i rider africani, i bengalesi nei cantieri navali, gli allevatori sikh. Da una parte la necessità delle aziende di competere a livello globale sui mercati, dall’altra la rivoluzione digitale, da un’altra ancora la possibilità di usufruire di servizi e merci a prezzi bassi ci portano a nuove forme di schiavismo, più sottili, più opache, talvolta legalizzate. Attraverso le storie e le testimonianze di questi lavoratori emerge un paese che utilizza gli schiavi perché servono a tutti: ai padroni, ma anche ai consumatori che vogliono spendere meno, a chi si oppone agli sbarchi ‒ ma poi assume manovalanza in nero ‒, a chi sostiene idee progressiste ‒ ma poi usufruisce di prodotti sottocosto grazie alla manodopera sottopagata. Nessuno può chiamarsi fuori: né la politica, né i grandi sindacati, né le istituzioni, né i cittadini consumatori, né le aziende. Neppure i migranti che spesso, una volta capito come funziona, diventano loro stessi sfruttatori dei propri connazionali. Siamo tutti ingranaggi di questo meccanismo che sembra stare bene a tutti, ma mette tutti in pericolo.

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2021
Pagine: 216
Collana: i Robinson / Letture
ISBN: 9788858143858

L'autore

Valentina Furlanetto

Valentina Furlanetto, giornalista, dal 2002 lavora a Radio24 occupandosi di flussi migratori, temi sociali ed esteri. Cura e conduce la trasmissione I figli di Enea. Storie di nuovi italiani e collabora con “Il Sole 24 Ore” e “Il Foglio”. Èautrice di Si fa presto a dire madre (Melampo 2010), L’Industria della Carità (Chiarelettere 2013) e ha curato il libro di Alex Zanotelli, Prima che gridino le pietre (Chiarelettere 2018).

Scopri l'autore

Rassegna stampa