Indice
Edizione: 2009, V rist. 2013
Pagine: 184, con ill.
Collana: Manuali Laterza [279]
ISBN carta: 9788842089919
Argomenti: Attualità culturale e di costume, Storia del libro e delle biblioteche

Le piazze del sapere

Biblioteche e libertà
Antonella Agnoli

Le nostre città hanno bisogno urgente di biblioteche di nuova concezione, dove i cittadini si possano incontrare stabilendo relazioni sia intellettuali sia affettive: le ‘piazze del sapere’ di cui ci parla questo libro innovativo. Guido Martinotti

 

Ripensare gli spazi urbani, sottrarli alla commercializzazione, farne luoghi di incontro, di scambio, di azione collettiva. La biblioteca pubblica, a lungo ignorata dalla politica e oggi minacciata da internet nel suo ruolo informativo, può diventare un territorio aperto a gruppi e associazioni, un centro di riflessione e di condivisione dei saperi, il nodo centrale di una rete con altre istituzioni culturali. In un Paese sempre più ignorante, che rischia di restare ai margini dell’economia della conoscenza, la biblioteca pubblica deve diventare parte di un progetto di rinascita dell’Italia, un luogo di libertà e di creatività per ogni cittadino.

Edizione: 2013
Pagine: 184
Collana: Manuali Laterza
ISBN: 9788842089919

L'autore

Antonella Agnoli

Antonella Agnoli fa parte del Consiglio d’amministrazione dell’Istituzione Biblioteche di Bologna. Ha progettato e avviato la biblioteca San Giovanni di Pesaro, di cui è stata direttore scientifico fino a marzo 2008. È consulente di vari architetti e di molte amministrazioni locali per la progettazione degli spazi e dei servizi bibliotecari e per la formazione del personale. Ha pubblicato vari saggi in volumi e riviste scientifiche e i libri Biblioteca per ragazzi (Roma 1999), Caro sindaco, parliamo di biblioteche (Milano 2011) e La biblioteca che vorrei. Spazi, creatività, partecipazione (Milano 2014).

Scopri l'autore