Edizione: 2007
Pagine: 236
Collana: Storia e Società
ISBN carta: 9788842084532
Argomenti: Attualità politica ed economica, Storia contemporanea, Islam

Arcipelago Islam

Tradizione, riforma e militanza in età contemporanea
Massimo Campanini - Karim Mezran
Agli occhi dell'osservatore occidentale l'Islam assume il volto inquietante della conservazione, della chiusura e del tradizionalismo integralista. Di fatto, però, è tutt'altro: un arcipelago vitale composto da numerosi movimenti di rivendicazione e di liberazione sociale e politica, non solo nel mondo arabo ma in tutto il variegato orizzonte etnico in cui è professato. Invece di emarginare i musulmani moderati a colpi di campagne mass-mediatiche pretestuose e portatrici di reciproche radicalizzazioni, l'Occidente dovrebbe accettarne la volontà di rifondazione di una cultura autenticamente islamica e aiutarli a integrarsi nel contesto del mondo globalizzato senza pretendere che rinuncino alla propria identità. Queste pagine ripercorrono l'evoluzione storica dei movimenti dell'Islam contemporaneo nei suoi tre filoni principali: quello della tradizione, espressa dalla Fratellanza Musulmana, quello del riformismo e quello della militanza wahhabita e jihadista. Ricostruire la loro storia e risalire alle origini del loro tormentato rapporto con l'Occidente è la strada maestra per arrivare a comprendere.
Edizione: 2007
Pagine: 236
Collana: Storia e Società
ISBN: 9788842084532

Gli autori

Massimo Campanini

Massimo Campanini, orientalista, ha insegnato Storia dei paesi islamici all’Università di Urbino, alla Statale di Milano, all’Orientale di Napoli e all’Università di Trento. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Storia del Medio Oriente contemporaneo (il Mulino 2014, più volte ristampato); Al-Ghazali and the Divine (Routledge 2018); La politica nell’Islam. Una interpretazione (il Mulino 2019); Pensare nell’Islam (Jaca Book 2019); I giorni di Dio. Il viaggio e il tempo tra Occidente e Islam (Mimesis 2019); Dante e l’Islam (Studium 2019).

Scopri l'autore

Karim Mezran

Karim Mezran è Professorial Lecturer in International Relations al Bologna Center della Johns Hopkins University e Assistant Professor of Political Science alla John Cabot University. Dirige il Centro Studi Americani di Roma. Ha conseguito un Master in Arab Studies presso la Georgetown University e un PhD in Relazioni Internazionali presso la Johns Hopkins University-SAIS di Washington DC. Autore di numerosi articoli su riviste accademiche internazionali, ha pubblicato Negotiating National Identity: the Case of North Africa (Roma 2002) e Negotiation and Construction of National Identities (Leiden 2007).

Scopri l'autore