Password dimenticata?

Registrazione

Soggetti di desiderio

Soggetti di desiderio
Soggetti di desiderio
pres. di A. Cavarero, trad. di G. Giuliani
Edizione: 2009
Collana: Sagittari Laterza [166]
ISBN: 9788842084426
Argomenti: Filosofia contemporanea: storia e saggi

In breve

«Il desiderio è stato considerato filosoficamente pericoloso a causa della sua propensione ad oscurare una visione chiara e a promuovere la miopia filosofica, incoraggiandoci a vedere solo ciò che noi vogliamo e non ciò che è. Il desiderio, in quanto immediato, arbitrario, immotivato e animale, è ciò che dev'essere superato: esso minaccia di indebolire l'attitudine al distacco e all'oggettività che ha condizionato, in modalità alquanto variegate, il pensiero filosofico. Se i filosofi dovessero desiderare il mondo che analizzano, essi temerebbero di perdere di vista il modello, la coerenza, la verità generalizzata e regolare. Il desiderio ha quindi spesso messo in evidenza la disperazione della filosofia, l'impossibilità dell'ordine, la nausea necessaria dell'appetito. Il mio obiettivo è quello di descrivere l'ultimo stadio della disputa tra la filosofia e la vita dell'impulsività, lo sforzo filosofico di addomesticare il desiderio, la lotta per venire a patti con il desiderio come principio della dissonanza psichica.»

Indice

Presentazione di Adriana Cavarero - Prefazione alla seconda edizione – Prefazione – Abbreviazioni - Introduzione - 1. Desiderio, retorica e riconoscimento nella «Fenomenologia dello spirito» di Hegel - 2. Desideri storicizzati: la ricezione francese di Hegel - 3. Sartre: la ricerca immaginaria dell’essere - 4. Le «lotte per la vita e per la morte» del desiderio: Hegel e la teoria francese contemporanea - Note – Bibliografia - Indice analitico
Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su