Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > Lo stato dell'arte

Lo stato dell'arte

Massimo Carboni (a cura di), Pietro Montani (a cura di)
Lo stato dell'arte
L'esperienza estetica nell'era della tecnica
versione digitale in formato ePub con DRM - richiede Adobe Digital Editions - disponibile anche nella versione a stampa
Edizione: 2014
Collana: Biblioteca di Cultura Moderna
ISBN: 9788858114261
Argomenti: Estetica: storia e saggi

In breve

Cosa sta accadendo alle arti e all’esperienza estetica nel nostro tempo compiutamente tecnicizzato e qual è lo stato della questione sotto il profilo della consapevolezza teorica: in un percorso coerente e guidato, le voci dei maggiori filosofi, saggisti, storici dell’arte che si sono interrogati sul destino dell’esperienza estetica nell’età della tecnica dispiegata.

Indice

Nota dei curatori

Fonti

PARTE PRIMA a cura di Pietro Montani

Introduzione. Arte e tecnica: vecchie e nuove forme di dissidio e di alleanza

1. Che cos’è la tecnica?

Premessa – 1.1. L’uomo e la tecnica [da Arnold Gehlen, L’uomo nell’era della tecnica] – 1.2. Il ruolo dell’inorganico nell’evoluzione dell’uomo [da André Leroi-Gourhan, Il gesto e la parola] – 1.3. L’«impianto»: il carattere enigmatico della tecnica moderna [da Martin Heidegger, La questione della tecnica] – 1.4. I media: le estensioni artificiali della sensibilità [da Marshall McLuhan, Gli strumenti del comunicare] – 1.5. La rete: la globalizzazione e il marketing dell’esperienza [da Jeremy Rifkin, L’era dell’accesso]

2. L’impatto sull’estetica

Premessa – 2.1. Operazione e metaoperazione. L’arte come risvolto riflessivo della tecnica [da Emilio Garroni, Ricognizione della semiotica] – 2.2. «Impianto» e «poiesis». L’arte come possibile filo conduttore nell’enigma della tecnica moderna [da Martin Heidegger, La questione della tecnica] – 2.3. Tecnopsicologia e nuovi orizzonti sensoriali. L’arte come esplorazione delle innovazioni tecniche [da Derrick de Kerckhove, Remapping sensoriale nella realtà virtuale e nelle altre tecnologie ciberattive] – 2.4. Produzione industriale di esperienza estetica. L’arte come merce e «public relations» [da Theodor W. Adorno, Ricapitolazione sull’industria culturale]

PARTE SECONDA a cura di Massimo Carboni

Introduzione. Nec tecum nec sine te. Le arti e la tecnica

3. L’impatto sull’opera d’arte

Premessa – 3.1. La radio, un «medium» creativo [da Bertolt Brecht, Scritti sulla letteratura e sull’arte] – 3.2. La riproducibilità dell’opera d’arte [da Walter Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica] – 3.3. L’estetica tecnologica [da Max Bense, Estetica] – 3.4. Dall’artigianato all’arte industriale: il Bauhaus [da Giulio Carlo Argan, Walter Gropius e la Bauhaus] – 3.5. Nuova musica, nuove tecnologie [da Gillo Dorfles, Il divenire delle arti] – 3.6. Forme e significati della composizione elettronica [da Luigi Rognoni, Fenomenologia della musica radicale]

4. L’orizzonte delle ipertecnologie

Premessa – 4.1. Una prefigurazione della Rete [da Paul Valéry, Scritti sull’arte] – 4.2. Dal pennello al computer [da Renato Barilli, Il ciclo del postmoderno] – 4.3. Estetica del virtuale [da Tomás Maldonado, Reale e virtuale] – 4.4. La bomba digitale [da Régis Debray, Vita e morte dell’immagine] – 4.5. Le arti nel cyberspazio [da Pierre Lévy, L’intelligenza collettiva] – 4.6. La tecnica oltre la Tecnica: Andy Warhol [da Jean Baudrillard, Il delitto perfetto]

Bibliografia

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su