Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > Made in Italy

Made in Italy

Made in Italy
Made in Italy
Storia del design italiano
con ill.
Edizione: 20102
Collana: Grandi Opere
ISBN: 9788842082552
Argomenti: Design
  • Pagine: 338
  • Al momento non disponibile presso il nostro magazzino

In breve

Il liberty, il futurismo, l’art déco, il fascismo, il razionalismo, lo stile Olivetti, il neo-storico, l’high tech, il minimalismo, il radical design, fino all’era informatica: Renato De Fusco traccia la complessa evoluzione del design nel nostro paese privilegiando le continuità formali che la caratterizzano, piuttosto che la pura successione cronologica da cui è scandita. Questo volume, dopo il grande successo editoriale della Storia del design dello stesso autore, approfondisce le peculiarità proprie di una nazione come l’Italia dove mancano, o sono mancati, solidi riferimenti come risorse, grandi imprese industriali, vasta committenza: un contesto produttivo-commerciale che ha inevitabilmente influenzato la vivacissima parabola artistico-culturale del nostro design.

Indice

Introduzione

Note

I. L’incipit liberty

Note

II. La reazione futurista

Note

III. L’Art Déco e il Novecento

Note

IV. L’Astrattismo-concretismo

Il problema del referente - Avanguardia e sintesi delle arti - Note

V. Il design razionalista

Discrezione/continuità - Il Razionalismo «discreto» - Il Razionalismo «continuo» - Il Razionalismo alla Triennale - Alcuni prodotti emblematici - Il razionalismo fascista - Note

VI. Lo stile della plastica

Le plastiche storiche - Le plastiche moderne - Note

VII. Lo stile degli anni Cinquanta

Gli elettrodomestici - La cucina americana - Il televisore - L’auto dagli anni Cinquanta - Il «visual design» - Note

VIII. Lo stile Olivetti

La «corporate image» - Note

IX. Il Compasso d’Oro e l’ADI

Note

X. Lo stile «neo-storico»

Azucena - Neoliberty - «I Maestri» della Cassina - Note

XI. Il design e le arti

Pop Art - Op Art - L’arte utile - L’Arte povera - L’Arte concettuale - Note

XII. La riduzione minimalista

La «riduzione» culturale - Il design minimalista - Minimalismo e plastica - Note

XIII. Lo stile radical

Radical design - Il caso Dalisi - Note

XIV. Lo stile «high-tech»

Storicità della tendenza - Il design «high-tech» - L’«high-tech» e i materiali - Il design della luce - Note

XV. Lo stile polimaterico

XVI. Il design come gioco

Il significato ludico - Alessi - Danese - Driade - Il gioco tra minimalismo e «high-tech» - Il gioco antropomorfo - Il grottesco nel design - Il design dei servizi - Note

XVII. Lo stile usa-e-getta

Produzione corrente - Pro e contro l’usa-e-getta - Il limite principale, p. 282 - Un’etica dell’usa-e-getta - Oltre l’usa-e-getta - Note

XVIII. Gli oggetti a più funzioni

La miniaturizzazione - La riconoscibilità - La significazione - L’arbitrarietà - Note

XIX. Storia e design oggi

La storia e il nuovo artigianato - Note

XX. Internet non s’addice al design

La macchina - L’elogio - Due ipostasi - Conformazione e rappresentazione - Le informazioni possibili - Note

Indice dei nomi

comments powered by Disqus

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su