Edizione: 2023
Pagine: 224
Collana: Storia e Società
ISBN carta: 9788858149232
ISBN digitale: 9788858151259
Argomenti: Storia contemporanea

Un manager del Terzo Reich

Il caso Hans Biebow
Anna Veronica Pobbe
€ 18,00
Disponibile dal 18/01/2023

Bookdealer AMAZONIBS
€ 10,99
Disponibile dal 18/01/2023

IBSAMAZON

Łódź, primavera del 1947. Sul banco degli imputati della Corte Distrettuale siede Hans Biebow, nato a Brema nel 1902 e che, durante la guerra, era stato amministratore (Amtsleiter) del ghetto di Łódź. Lo stato polacco considera quest’uomo, alto, biondo e dagli occhi azzurri, come uno dei dieci peggiori criminali nazisti ancora in circolazione, al pari di Rudolf Höß (capo di Auschwitz), Arthur Greiser (Gauleiterdel Warthegau) o Hans Frank (governatore del Governatorato Generale). Ma Biebow non era un militare e nemmeno un alto esponente del partito nazionalsocialista. Perché allora tutta questa attenzione per chi sulla carta non fu mai nulla più di un amministratore civile? La risposta si trova all’interno di quella intricata matassa che furono le politiche di gestione nazista relative ai territori occupati. Grazie alla mole di documenti oggi disponibili, è possibile ricostruire quella che fu a tutti gli effetti una grande mise en scène. Una tragedia corale fatta di miti e di lotte di potere. Una ricerca sconvolgente sulla banalità del male, sulla meschinità e sulla codardia di coloro che ‘ubbidirono soltanto agli ordini’.

Edizione: 2023
Pagine: 224
Collana: Storia e Società
ISBN: 9788858149232

L'autore

Anna Veronica Pobbe

Anna Veronica Pobbe è assegnista di ricerca all’Istituto Storico Germanico di Roma e insegna Storia contemporanea al Dipartimento di Scienze politiche dell’Università Statale di Milano. Dopo essersi formata all’Università Sapienza di Roma, ha ottenuto il dottorato di ricerca nel 2020 all’Università di Trento. La sua tesi di dottorato, da cui è tratto questo libro, è stata insignita del premio Ivano Tognarini dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea, del premio Irma Rosenberg dell’Università di Vienna e del premio Auschwitz Foundation dell’Auschwitz Foundation di Bruxelles.

Scopri l'autore