Edizione: 2022
Pagine: 264
Collana: Storia e Società
ISBN carta: 9788858148860
ISBN digitale: 9788858150115
Argomenti: Attualità politica ed economica, Storia contemporanea, Storia d'Italia

Il generale dalla Chiesa, il terrorismo, la mafia

Vittorio Coco

Il 3 settembre 1982 a Palermo veniva ucciso dalla mafia il generale Carlo Alberto dalla Chiesa. Nella storia dell’Italia repubblicana, dalla Chiesa era l’uomo per gli incarichi difficili, fin da quando aveva scelto di andare volontario nella Sicilia di Salvatore Giuliano. Successivamente le istituzioni democratiche si affidarono a lui in alcuni dei momenti più drammatici, chiamandolo a contrastare l’offensiva del terrorismo brigatista, sia prima che dopo il sequestro e l’assassinio di Aldo Moro. La sua ultima missione, conclusasi con l’attentato che lo colpì assieme alla moglie, fu quella di prefetto di Palermo, dove era stato inviato a fronteggiare un’escalation di violenza della mafia senza precedenti. La sua carriera lo portò a vivere una molteplicità di situazioni, nel corso delle quali è stato dipinto come il più fedele dei servitori dello Stato, ma che, allo stesso tempo, lo hanno messo al centro di accuse e polemiche di varia natura. Finalmente la vita di uno degli uomini simbolo della nostra Repubblica viene ricostruita e raccontata da uno storico, grazie all’accesso a una documentazione vasta e inedita.

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2022
Pagine: 264
Collana: Storia e Società
ISBN: 9788858148860

L'autore

Vittorio Coco

Vittorio Coco è ricercatore di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Palermo. Si è occupato di storia della mafia, del fascismo e, negli ultimi anni, di storia delle polizie. Per Laterza è autore di La mafia dei giardini. Storia delle cosche della Piana dei Colli (2013) e Polizie speciali. Dal fascismo alla repubblica (2017).

Scopri l'autore