Edizione: 2022
Pagine: 200
Collana: i Robinson / Letture
ISBN carta: 9788858147504
Argomenti: Storia contemporanea, Storia d'Italia

Il brigante e il generale

La guerra di Carmine Crocco e Emilio Pallavicini di Priola
Carmine Pinto
€ 18,00
Disponibile dal 07/09/2022

Bookdealer AMAZONIBS

Subito dopo l’Unità l’Italia si trovò nel mezzo di una guerra civile, quella per il Mezzogiorno.

Una guerra che vide come protagonisti da una parte Carmine Crocco, militare borbonico e bandito di professione, che divenne il capobanda più famoso nelle campagne meridionali dopo il 1860. Crocco era espressione del banditismo antico del Mezzogiorno, parte del panorama sociale ed erede del mondo feudale.

A lui contrapposto il generale, Emilio Pallavicini di Priola, aristocratico sabaudo, militare esperto in operazioni speciali, a capo dei contingenti schierati nella repressione del brigantaggio.

Questi due uomini, lontanissimi per origine e formazione e portatori di due visioni diametralmente opposte della società, furono i protagonisti più conosciuti della Guerra per il Mezzogiorno.

Questo libro racconta le loro ‘vite parallele’ e, con esse, gli episodi, i luoghi, le battaglie, la guerra tra il primo esercito nazionale e l’ultimo dell’antico regime.

Edizione: 2022
Pagine: 200
Collana: i Robinson / Letture
ISBN: 9788858147504

L'autore

Carmine Pinto

Carmine Pinto è professore ordinario di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Salerno. Si è occupato di sistemi politici del Novecento e di guerre civili e movimenti nazionali nel XIX secolo.

Vincitore del Premio Basilicata 2019 Saggistica storica nazionale

Scopri l'autore