Edizione: 2020
Pagine: 252
Collana: Economica Laterza [930]
ISBN carta: 9788858140772
ISBN digitale: 9788858141960
Argomenti: Storia medievale

1284 La battaglia della Meloria

Antonio Musarra

Musarra riesce a fornirci un quadro tanto largo quanto approfondito del Great Game pisano-genovese nel tempo stesso nel quale ebbe luogo sul Mediterraneo una ‘rivoluzione commerciale’ che fu anche ‘nautica’.
Franco Cardini, “Il Secolo XIX”

1284 La battaglia della Meloria è costruito su fonti di prima mano, spesso inedite. Musarra sceglie a tratti di rivolgersi direttamente al pubblico, al fine di rendere la narrazione teatrale e dunque potenzialmente irreale.
Marina Montesano, “il manifesto”

Una ricostruzione che consente di riportare alla luce il profilo di un Medioevo diverso: quello marittimo e navale, dove gli orizzonti improvvisamente si allargano e dove piccole città si rendono protagoniste di rivoluzioni – da quella commerciale a quella nautica, a quella finanziaria – capaci di mutare il corso della storia.

La più grande battaglia navale del Medioevo. L’Aquila contro il Grifo, Pisa contro Genova, in lotta per l’egemonia sul Mediterraneo. Un ‘grande gioco’ con al centro il controllo dei commerci con l’Asia che parte dalla Terrasanta, passa per la Sicilia e arriva fino alla Corsica e alla Sardegna.

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2020
Pagine: 252
Collana: Economica Laterza
ISBN: 9788858140772

L'autore

Antonio Musarra

Antonio Musarra è ricercatore in Storia medievale presso la Sapienza Università di Roma e Fellow di Harvard. Si occupa di storia marittima e navale del Mediterraneo medievale, di storia delle crociate e dell’Oriente latino e di storia francescana. Tra le sue pubblicazioni: Acri 1291. La caduta degli stati crociati (Il Mulino 2017); Il crepuscolo della crociata. L’Occidente e la perdita della Terrasanta (Il Mulino 2018); Il grande racconto delle crociate (con Franco Cardini, Il Mulino 2019); Francesco, i Minori e la Terrasanta (La Vela 2020).

Scopri l'autore