Edizione: 2015
Pagine: 198, con ill.
Collana: Economica Laterza [723]
ISBN carta: 9788858117545
Argomenti: Design, Arredamento e arti minori, Attualità culturale e di costume

Il linguaggio delle cose

Deyan Sudjic

trad. di S. Velotti

Un computer, una sedia, un cucchiaio, un paio di scarpe. Cosa dicono gli oggetti che acquistiamo, in cui ci riconosciamo, che produciamo in enorme quantità? Qual è il ruolo del design oggi? Chi è il designer? Gli oggetti icona della nostra epoca diventano sotto lo sguardo di Sudjic un’occasione formidabile per decifrare il nostro mondo.

Gli oggetti parlano e, in un mondo sommerso di cose, il rumore di fondo è diventato così assordante che è giunto il momento di chiedere un po’ di silenzio e lasciar parlare quelli che hanno seriamente qualcosa da dire: capitolo dopo capitolo, pagina dopo pagina, scopriamo con meraviglia quanto ci manchi una seria e approfondita cultura sull’argomento, quanto piacere ci sia nel conoscere attraverso gli oggetti, quanto possiamo coltivare noi stessi e la nostra stessa personalità circondandoci di oggetti, nei quali riconoscerci e ai quali affidare il compito di rappresentarci. Michele De Lucchi

Deyan Sudjic ricopre una delle posizioni più significative nel mondo della cultura internazionale. È l’uomo giusto per fare il punto sullo stato dell’arte del design contemporaneo. “L’Espresso”

Edizione: 2015
Pagine: 198
Collana: Economica Laterza
ISBN: 9788858117545

L'autore

Deyan Sudjic

Deyan Sudjic, guru internazionale del design, dirige il Design Museum di Londra. È stato direttore di “Domus” e, nel 2002, della Biennale di Venezia.

Scopri l'autore

Rassegna stampa