Edizione: 2012, X rist. 2020
Pagine: 152
Collana: Contromano
ISBN carta: 9788842098577
ISBN digitale: 9788858104446
Argomenti: Narrazioni contemporanee

Morte dei Marmi

Fabio Genovesi

Dove vivi? Io vivo a Morte dei Marmi. Anzi no, a Forte dei Marmi. Perché un paese non è morto se ancora ci vive qualcuno.

«Noi quando sono arrivati i russi non ce ne siamo mica accorti. Nessuno ci aveva detto dei nuovi ricchi post Unione Sovietica, dei magnati di gas e petrolio. Per noi i russi erano un popolo fiero e modesto, e insieme meschino e invidioso, tutto preso a portare avanti una causa comune che era quella di regalare il paradiso socialista al mondo intero oppure di affogare il pianeta sotto le bombe nucleari. E intanto, nel tempo libero, giocavano a scacchi e leggevano romanzi difficili e si sfondavano di vodka per digerire le cene a base di bambini. Ecco perché i primi russi al Forte sono arrivati senza che ce ne accorgessimo. Perché nessuno li considerava russi».
E allora buonanotte al Forte e alla vegetazione spontanea, alla casetta tipica, alle cartoline in bianco e nero, ai soggiorni di Montale e alla pioggia nel pineto. Perché uno tsunami è uno tsunami, e non c'è verso di fermarlo. Non importa se è fatto d'acqua, di lava o di zucchero filato, lui arriva e devasta tutto. E su Forte dei Marmi si è abbattuto uno tsunami di denaro.
 

Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2020
Pagine: 152
Collana: Contromano
ISBN: 9788842098577

L'autore

Fabio Genovesi

Fabio Genovesi (1974) ha scritto nel 2007 i racconti Il bricco dei vermi (Franche Tirature) e nel 2008 il suo primo romanzo Versilia Rock City (Transeuropa), ripubblicato nel 2012 da Mondadori nella sua versione definitiva. Collabora con "Vanity Fair", "La Lettura" del "Corriere della Sera", "la Repubblica" di Firenze e "Il Tirreno". Nel 2011 Mondadori ha pubblicato il suo secondo romanzo, Esche vive, tradotto in nove paesi. È nato e vive a Forte dei Marmi.
 

Scopri l'autore

Rassegna stampa