Indice
Edizione: 2000
Pagine: 194
Collana: i Robinson / Letture
ISBN carta: 9788842061823
Argomenti: Attualità politica ed economica, Saggistica politica

L'università dei tre tradimenti

Raffaele Simone
Dopo un lungo sonno, l'università italiana attraversa una serie di trasformazioni, prodotte da un complesso insieme di leggi e decreti, che promettono di modificarne l'immagine e la struttura. Malgrado tutto, però, alcuni dubitano che cambierà davvero qualcosa fino a che non si metterà mano alla globale moralità del mondo universitario e alla riforma dei poteri che vi si esercitano. L'università dei tre tradimenti, pubblicato dapprima nel 1993 e seguito da un immediato successo, ha lasciato una lunga traccia di discussioni e di polemiche. Amato e vituperato con uguale forza da opposti partiti, ha dato per la prima volta una descrizione, documentata e drammatica anche se dai toni talvolta irresistibilmente comici, di un sistema universitario arretrato, tribale, poco efficiente, duramente discriminatorio verso gli studenti e votato soprattutto alla propria riproduzione. Oggi il libro si ripubblica aggiornato nei dati, ma non diverso nello spirito, dato che le molte novità legislative hanno lasciato intatti gli strati profondi dell'università. Il dossier è ancora aperto: l'università non cambierà davvero fino a che non rimedierà all'enorme dissipazione dell'intelligenza dei giovani e non metterà in primo piano la dedizione alla ricerca e il rigore nella spesa delle risorse pubbliche.
Edizione: 2000
Pagine: 194
Collana: i Robinson / Letture
ISBN: 9788842061823

L'autore

Raffaele Simone

Raffaele Simone è ordinario di Linguistica generale all'Università Roma Tre. A una lunga produzione di studi scientifici, pubblicati per i nostri tipi e all'estero (Iconicity in Language, Amsterdam-Philadelphia 1995), affianca un'intensa attività di polemista e di saggista e ha diretto il vocabolario italiano Il Conciso (Istituto dell'Enciclopedia Italiana, Roma 1998). Ha progettato e diretto opere lessicografiche (Dizionario dei sinonimi e dei contrari e Il Treccani, entrambi per l'Istituto della Enciclopedia Italiana, 2003 e 2004). Esercita, inoltre, un'intensa produzione di saggi e pamphlets, che ha avuto un'importante risposta di pubblico. Tra i suoi volumi più importanti, Il paese del pressappoco. Illazioni sull'Italia che non va (Milano 20063).

Scopri l'autore