Edizione: 1998, II rist. 2007
Pagine: 374
Collana: Storia e Società
ISBN carta: 9788842054849
Argomenti: Storia contemporanea, Storia d'Italia, Storia economica

Unità nazionale e sviluppo economico in Italia

1750-1913
Guido Pescosolido
Dal Settecento alle soglie della prima guerra mondiale, la storia dell'unificazione economica dell'Italia. Nel libro si affrontano le condizioni da cui l'economia italiana prese le mosse, la posizione dell'Italia nella scala gerarchica delle potenze economiche europee, i tempi e i ritmi dello sviluppo, la gerarchia dei suoi principali fattori propulsivi, il ruolo effettivamente giocato dallo Stato, i dislivelli tra le diverse realtà regionali prima e dopo l'Unità, i costi e i vantaggi di quella svolta storica.
Una ricerca ampiamente documentata che permette di rispondere con maggiore consapevolezza anche ad alcune cruciali domande politiche dell'Italia di oggi.
Sfoglia
Indice Estratto
Edizione: 2007
Pagine: 374
Collana: Storia e Società
ISBN: 9788842054849

L'autore

Guido Pescosolido

Guido Pescosolido ha insegnato Storia moderna nelle Università di Messina, della Tuscia, di Napoli Federico II, Roma Tre, Luiss e Sapienza di Roma. Tra le sue pubblicazioni sulla storia economica, sociale e politica dell’Italia dal secolo XVII ai nostri giorni, ricordiamo Terra e nobiltà. I Borghese. Secoli XVIII e XIX (Jouvence 1979), Nazione, sviluppo economico e questione meridionale in Italia (Rubbettino 2017) e La questione meridionale in breve. Centocinquant’anni di storia (Donzelli 2017). Per Laterza è autore, tra l’altro, di Agricoltura e industria nell’Italia unita (1996).

Scopri l'autore