Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > La censura in Italia

La censura in Italia

La censura in Italia
Dall'Inquisizione alla Polizia
- disponibile anche in ebook
Edizione: 2014
Collana: Quadrante Laterza [195]
ISBN: 9788858111000
Argomenti: Storia moderna, Storia d'Italia, Storia del libro e delle biblioteche

In breve

Prima di diventare la bestia nera della civiltà moderna, la censura è stata un’istituzione di Antico Regime destinata a disciplinare l’accesso degli scrittori alla stampa. Meccanismo di regolazione della trasmissione delle idee e della cultura, la censura è stata prerogativa della sovranità e, come tale, è stata un potere conteso. Tracciarne le vicende significa dunque descrivere la storia politica d’Italia sotto il profilo del rapporto tra sovranità e uso della parola. Vittorio Frajese traccia la prima storia della censura del nostro Paese dall’introduzione della stampa all’età liberale (1469-1898): la costruzione dell’Indice dei libri proibiti, il passaggio dalla censura di inquisizione a quella settecentesca di ‘civile polizia’ fino alla censura di polizia politica ottocentesca e ai problemi posti dalla libertà di stampa alla Chiesa e al nuovo Stato liberale.

Indice

Scarica l'indice in pdf

Articoli e news

Saggi anche in estate 2014

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su