Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > Il profeta e il faraone

Il profeta e il faraone

Il profeta e il faraone
Il profeta e il faraone
I Fratelli musulmani alle origini del movimento islamista
trad. di F. Galimberti
Edizione: 2006
Collana: Storia e Società
ISBN: 9788842078418
Argomenti: Attualità politica ed economica, Saggistica politica, Islam
  • Pagine 264
  • 18,00 Euro
  • Al momento non disponibile presso il nostro magazzino

In breve

«Gli islamisti egiziani rappresentano ancora, settant’anni dopo la fondazione dei Fratelli musulmani e vent’anni dopo l’uccisione del ‘Faraone’ Sadat, uno dei cardini del movimento islamista mondiale. Anche se hanno dovuto far fronte alla concorrenza ideologica delle loro controparti dell’Asia sudorientale o della penisola arabica, sono un gruppo con cui fare i conti: le lezioni che si possono ricavare sulle rive del Nilo possono aiutarci a decifrare che cosa succede nel nome dell’islam nel mondo di inizio XXI secolo, cominciato a New York una luminosa mattina di settembre.» Questa la tesi forte di Gilles Kepel che con mano sapiente traccia la storia delle radici ideologiche e religiose dell’odierno radicalismo islamico.

Indice

Prefazione. Vent’anni dopo

Introduzione. Viaggio al termine dell’islam

I. Da una «prova» all’altra. 1954-1966

In principio erano i campi - Il «complotto» del 1965

II. «Pietre miliari»

Sayyid Qutb, scrittore e martire - Islamismo o barbarie - Che fare? - Gli ulama si intromettono - Opere di Sayyid Qutb

III. La società dei musulmani

E Dio venne a Shukri - La nuova ègira - La convivialità alla maniera del Profeta - Morte di un ulama

IV. «Al-Da‘wa», legalisti loro malgrado

I cordoni della borsa - I quattro cavalieri dell’Apocalisse - Del buon uso del Parlamento

V. L’avanguardia della «Umma»

La rivolta degli studenti - L’università dei grandi numeri - All’ombra del potere - Cambiare la vita - Come si può essere musulmani? - Al paradiso dei copti - Giugno 1981: scacco matto

VI. La predicazione dello «shaykh» Kishk

L’infanzia di uno «shaykh» - Il sermone del Venerdì

VII. Assassinare Faraone

Gli ultimi tartari - Guerra santa agli empi - Eseguire l’ordine di Dio - Uccidere i cristiani - Assassinare Faraone

Conclusione

Pensare l’alterità - Religioso e politico - Necessità del movimento islamista? -Le sfaccettature di un’utopia

Cronologia

Fonti e bibliografia

Indice analitico

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su