Password dimenticata?

Registrazione

Il mercato del lavoro in Italia

Il mercato del lavoro in Italia
Il mercato del lavoro in Italia
Com'è. Come sta cambiando
Edizione: 2002
Collana: Libri del Tempo [327]
ISBN: 9788842065258
Argomenti: Economia e finanza, Sociologia economica
  • Pagine 242
  • 24,50 Euro
  • Al momento non disponibile presso il nostro magazzino

In breve

Nonostante il milione e mezzo di posti di lavoro aggiuntivi creati tra il 1995 e il 2001, l’Italia è il fanalino di coda dell’Unione Europea. Una più compiuta, coraggiosa e organica transizione alla flessibilità migliorerebbe i risultati occupazionali, contribuirebbe alla crescita economica e consentirebbe un regime di tutele più eque ed efficaci.

Indice

Premessa

Introduzione

Note

1. Il milione di posti di lavoro, la flessibilità e le due Italie

1. Alcune definizioni - 2. La stagnazione, il crollo e la crescita a sorpresa: quindici anni di tendenze dell’occupazione - 3. A che serve la flessibilità: un po’ di teoria economica - 4. A che serve la flessibilità: qualche considerazione empirica - 5. Una questione irrisolta: i divari territoriali - 6. Il deterioramento e i segnali di ripresa del Mezzogiorno - 7. Il Centro-Nord e la flessibilità - Note

2. Il risanamento fiscale, la disinflazione e la concertazione

1. Lo scenario macroeconomico - 2. La struttura dell’aggiustamento fiscale - 3. La politica dei redditi: la disinflazione e il consenso sociale - 4. La politica dei redditi: quanto è cambiato il sistema di contrattazione? - Note

3. Assetti istituzionali e politiche del lavoro: una transizione incompiuta

1. Alcune comparazioni internazionali - 2. La regolamentazione dei rapporti di lavoro - 3. Le politiche passive - 4. Le politiche attive: incentivi automatici e servizi per l’impiego - 5. La spesa sociale e le riforme delle pensioni - Appendice. L’Economia politica della regolamentazione dei rapporti di lavoro - Note

4. I mutamenti nell’offerta di lavoro e la nuova struttura della disoccupazione

1. Dal «baby boom» all’invecchiamento - 2. Le uscite dal mercato del lavoro degli anziani - 3. Un paese d’immigrazione - 4. Le migrazioni interne - 5. Sempre più donne - 6. L’accumulazione di capitale umano - 7. I giovani tra scuola e lavoro - 8. La composizione della disoccupazione e gli squilibri tra domanda e offerta - Note

5. I nuovi lavori

1. La struttura settoriale e professionale dell’occupazione - 2. Le collaborazioni coordinate e continuative - 3. Il part time - 4. Il lavoro temporaneo - 5. Il lavoro interinale - Note

6. Occupati ma poveri?

1. Il «trade-off» occupazione-salari - 2. Salari medi e quota del lavoro nel PIL - 3. La dispersione salariale e i «working poors» - 4. Bassi salari e povertà - Note

7. La buona occupazione

1. Il processo di Lussemburgo: genesi e sviluppo5- 2. Oltre Lussemburgo: l’agenda sociale e la buona occupazione - 3. La qualità del lavoro: gli indicatori di «job satisfaction» - 4. Soddisfazione lavorativa e tipologie di lavori - 5. La mortalità sul lavoro - 6. Gli orari di lavoro: flessibili o disagevoli? - 7. Gli occupati in cerca di lavoro - Note

8. Conclusioni

1. Dalla crescita senza occupazione alla stasi della produttività - 2. Vecchie e nuove ineguaglianze - 3. L’agenda per il futuro prossimo

Bibliografia

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su