Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > Se fossi fuoco, arderei Firenze

Se fossi fuoco, arderei Firenze

Se fossi fuoco, arderei Firenze
Se fossi fuoco, arderei Firenze
- disponibile anche in ebook - disponibile in streaming su
Edizione: 2011
Collana: Contromano
ISBN: 9788842097679
Argomenti: Narrazioni contemporanee
  • Pagine: 158
  • Prezzo: 10,00 Euro
  • Acquista

In breve

Fa qualche passo verso il muretto, e Firenze, là sotto, gli appare impegnata in un lunghissimo ralenti, come se stesse faticosamente scorrendo via...

«Che poi, artisti o no, ci si può davvero costruire un'esistenza indipendente, qui, senza doversi allacciare a un sistema di supporto vitale fatto di parentele, conoscenze, amicizie, relazioni per niente dinamiche? E nelle altre città d'Europa, sarà davvero diverso? O farei la stessa fine, con le stesse scarse opportunità, lo stesso pugno di magre certezze, lo stesso lavoro, l'unica differenza il pranzo – al posto del lampredotto il sushi, o alle brutte un falafel»: storie, aneddoti, vicende di chi va e viene fra Ponte Vecchio e Santa Maria Novella, di chi prova a smuovere le acque dell'Arno e chi si accontenta di galleggiare, fra studenti, artisti veri o presunti, delinquenti e signori, stranieri e fiorentini doc, una guida-romanzo di una delle città più belle d'Italia.

Indice

Scarica l'indice in pdf

Recensioni

Giuseppe Panella su: Retroguardia 2.0 (15/01/2013) Marilù Oliva su: comUnità (12/01/2013) Marco Codebò su: retididedalus.it (02/03/2012) Sonia Caporossi su: Critica Impura (06/02/2012) Sonia Caporossi su: Critica Impura (06/02/2012) Pietro Picciau su: L'Unione Sarda (09/12/2011) Fabrizio Lorusso su: Carmilla (01/12/2011) su: Fahrenheit - Radio 3 (21/11/2011) Francesco D'Isa su: Il Post (16/11/2011) Gianluca Liguori su: Frigidaire (05/11/2011) Sergio Nelli su: Nazione Indiana (29/10/2011) Alessandro Forni su: Valdarno Channel (27/10/2011)

Il terzo libro di Vanni Santoni

Sara Barbanera su: L'informatore (26/10/2011) Pierluigi Lucadei su: Il Mascalzone (26/10/2011) Chicca Gagliardo su: Style (24/10/2011) Gabriele Ametrano su: Toscana TV (21/10/2011)

La seconda puntata di “Tutti pazzi per i libri”, dedicata a Se fossi fuoco, arderei Firenze

Ilaria Giannini su: inToscana (21/10/2011) Gabriele Lachi su: RTV38 (21/10/2011)

Intervista a Vanni Santoni

Laura Burzi su: Valdarnopost (21/10/2011) Leonardo Sacchetti su: Novaradio (21/10/2011) Simone Ghelli su: Scrittori precari (18/10/2011) Leonardo Canestrelli su: Radio Toscana a (17/10/2011) Pierluigi Lucadei su: Il Mascalzone (15/10/2011) Gianfranco Franchi su: Lankelot (14/10/2011) Jacopo Nacci su: Yattaran (14/10/2011) Edoardo Semmola su: Corriere fiorentino (14/10/2011) su: Finzioni (13/10/2011) Domenico Guarino su: Controradio (13/10/2011)

Commenti  

 
0 # 07-10-2011 19:06
grande van non vedo ora che esca!
 
 
+1 # 10-10-2011 20:57
lo voglio!!!
 
 
0 # 12-10-2011 23:39
Vanni Santoni, il cui secondo romanzo esce domani in tutte le librerie, è fuoco.
Noi che di quando in quando proviamo a scrivere un personaggio precario per il suo blog tentiamo di avvicinarlo, ma nemmeno su quella distanza – normalmente due righe – ce la si può fare: un personaggio precario di Vanni lo può scrivere solo Vanni.

Troppo densi, conclusi, perfetti. Troppa roba in due righe.

Ecco, Vanni Santoni quella cosa lì riesce a farla anche per 158 pagine di fila. Non credo serva aggiungere altro.
 
 
0 # 13-10-2011 14:44
Florence’s burning. Scintille che generano fiamme che degenerano in braci. Scomodare i Clash si può. Come fosse il Joe Strummer di una Firenze da risvegliare dopo una sbronza micidiale, Vanni Santoni mette mano ai fiammiferi. Imbraccia la sua penna elettrica e la allaccia a quell’amplifica tore di vita e di vite che si chiama narrazione.
 Brucia, Firenze. Brucia centoquarantase tte volte. Tante quante sono le pagine del terzo libro del trentatreenne autore fiorentino, da oggi in libreria. Titolo: Se fossi fuoco, arderei Firenze. Edizioni Laterza, collana «Contromano». Pagine che afferrano Firenze per la collottola e la tirano giù, a raccontarsi come lui la vede: un po’ felina, un po’ meretrice, un po’ mamma anche, perché no, e bella, fatale, sporca, addormentata, sagace.
Un racconto di vite, di storie che vivono il presente con lo sguardo sempre puntato sul passato e — come ogni turista che si rispetti — anche sulla cartina, strada dopo strada...
 
comments powered by Disqus

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su