Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > Panchine

Panchine

Panchine
Panchine
Come uscire dal mondo senza uscirne
- disponibile anche in ebook
Edizione: 2018
Collana: i Robinson / Letture
ISBN: 9788858132661
Argomenti: Narrazioni contemporanee, Viaggi, turismo e sport

In breve

La panchina è un luogo di sosta, un’utopia realizzata. È l’ultimo simbolo di qualcosa che non si compra, di un modo gratuito di trascorrere il tempo e di mostrarsi in pubblico, di abitare la città e lo spazio. È il margine sopraelevato della realtà, il posto ideale per osservare quello che accade, la gente che si muove, che vive, l’autobus che passa, i piccioni, le nuvole sopra la testa.

Per molti, che a stare seduti su una panchina provano imbarazzo, è l’immagine della provvisorietà, della precarietà, forse del declino. Stare in panchina, nel lessico attuale, è il contrario dello scendere in campo. Eppure una buona panchina fa sentire al riparo chi vi siede e fa apparire il suo ozio come un’attività di qualità superiore, da intenditore – un po’ come quando al ristorante uno ordina un piatto molto semplice e il cuoco gli fa capire di considerarlo un buongustaio. Una panchina perfetta è come una piega del mondo, una zona franca, liberata o salvata, dove il semplice sedersi è già in sé una meditazione. Non è necessario che sia sullo Stelvio o sulla Promenade des Anglais o davanti allo skyline di Manhattan: è la panchina che definisce il centro dell’universo.

Indice

Scarica l'indice in pdf

Recensioni

L. Ginzburg su: Avvenire (14/09/2018)

Le "panchine" di Beppe Sebaste e l'arte di aspettare

Leggi recensione in pdf

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su