Password dimenticata?

Registrazione

Home > Catalogo > Schede > “Navicula Petri”

“Navicula Petri”

“Navicula Petri”
L'arte dei papi nel Cinquecento
con ill.
Edizione: 2009
Collana: Collezione Storica
ISBN: 9788842090526
Argomenti: Storia dell'arte, Storia della Chiesa, Storia moderna
  • Pagine 418
  • 45,00 Euro
  • Al momento non disponibile presso il nostro magazzino

In breve

Inaugurata nel 1517 dalle 95 tesi di Lutero, la Riforma protestante segna la crisi più grave mai fronteggiata dalla Chiesa. L'atroce sacco di Roma del 1527 è un evento epocale denso di suggestioni profetiche ed escatologiche, che costringe la sede apostolica a imboccare strade nuove sia per arginare le dilaganti eresie sia per avviare una politica di riforme che contrasti il profondo discredito in cui l'istituzione ecclesiastica è precipitata. È allora che si apre la lunga e tormentata stagione del Tridentino che nell'arco di quarant'anni, e non senza aspri conflitti interni, approderà infine agli esiti controriformisti e al trionfo dell'Inquisizione. Metafora della Chiesa, della sua missione salvifica ma anche della bufera di quegli anni è la Navicula Petri, la barca di Pietro che Cristo aveva salvato dalla tempesta. Specchio di questa complessa parabola storica, le opere d'arte commissionate dai pontefici di quei decenni - dipinti, sculture, medaglie ma anche strumenti liturgici e monumenti funebri - offrono un'affascinante testimonianza visiva del modo in cui cambia la percezione che la Chiesa ha di se stessa. Via via adattate al variare delle circostanze, dei modelli culturali e dei rapporti di forza, le rappresentazioni del potere non sono soltanto immobili icone destinate a celebrare i fasti della memoria, ma anche strumenti del suo esercizio, veicoli di messaggi ideologici di grande impatto. Dalla sala di Costantino al Giudizio sistino, agli affreschi di Michelangelo nella cappella Paolina, dalla decorazione di Castel Sant'Angelo a quelle di palazzo Farnese e della Cancelleria, da villa Giulia al casino di Pio IV, il volume indaga l'identità storica e religiosa del papato romano in un'età di trasformazioni profonde, fino al pontificato di Pio V.

Indice

Premessa

Sigle e abbreviazioni

I. Clemente VII e il sacco di Roma

1. La crisi del papato rinascimentale - 2. Cultura umanistica e papato - 3. Da Adriano VI a Clemente VII - 4. «Per permissione di Dio et per bene della christianità»: il sacco di Roma - 5. «El nome di Roma in tutto è spento»: gli ultimi anni di Clemente VII

II. Il papato farnesiano

1. L’elezione di Paolo III e la «Roma triumphans» - 2. Il concilio e la riforma della Chiesa - 3. La fede cristiana: gli affreschi di Michelangelo nelle cappelle papali - 4. La grandezza terrena: gli affreschi di Castel Sant’Angelo - 5. I fasti papali dalla politica alla storia: gli affreschi della Cancelleria e di palazzo Farnese

III. Verso una nuova identità della Chiesa: da Giulio III a Paolo IV

1. Da Paolo III a Giulio III - 2. La committenza di papa Del Monte - 3. La cesura del pontificato di Paolo IV - 4. L’avvio di una nuova politica delle immagini

IV. Gli anni della svolta tra concilio e Inquisizione

1. Un’incerta parentesi: Pio IV e la conclusione del Tridentino - 2. Sacro e profano nel casino del Boschetto - 3. Nuove istanze religiose e trionfalismo papale: i palazzi vaticani e la nuova Roma - 4. Pio V e il trionfo dell’Inquisizione - 5. La battaglia di Lepanto e i nuovi modelli di santità: immagini di una Chiesa militante - 6. Conclusione

Indice dei nomi

Ricerca

Ricerca avanzata

Catalogo

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su