Password dimenticata?

Registrazione

Home > Notizie

Giorgio Napolitano ricorda Vito Laterza a dieci anni dalla scomparsa

Un gentiluomo meridionale, pronto all'attenzione e al dialogo
Vito Laterza nel ricordo di Giorgio Napolitano

«Ricordo una persona, con la quale entrai in confidenza, diversa da me - ha detto tra l'altro il Capo dello Stato nel corso dell'incontro in ricordo di Vito Laterza a dieci anni dalla sua scomparsa -. C'è poco da fare, eravamo diversi, partivamo da presupposti e da formazioni che non erano eguali. E mai però trovai una persona diversa da me per radici culturali (allora si sarebbe detto ideologiche e, in ultima istanza, politiche) che fosse così pronta all'attenzione e al dialogo. Ancor prima del dialogo c'era l'attenzione. E c'era l'attenzione per un'antica consuetudine critica con il pensiero marxiano ma anche per un mondo che si rifaceva al marxismo, detto in termini più correnti, e che era il mondo del Pci e dei suoi intellettuali».


Ricerca

Ricerca avanzata

Recensioni

  • A. Rota
    (La Repubblica)
    su: Leonardo e la marea
    Leggi tutto...
  • A. Rota
    (La Repubblica)
    su: Leonardo e la marea
    Leggi tutto...
  • V. Meattini
    (Il Messaggero)
    su: Augusto figlio di Dio
    Leggi tutto...
  • F. Colombo
    (Il Fatto Quotidiano)
    su: Exodus
    Leggi tutto...
  • Carlo Grande
    (La Stampa)
    su: Il libro delle foreste scolpite
    Leggi tutto...
  • S. Romano
    (Corriere della Sera)
    su: La strage dei cristiani
    Leggi tutto...
  • V. della Valle
    (Il Manifesto)
    su: La grande bellezza dell'italiano
    Leggi tutto...
  • M. Viroli
    (Il Fatto Quotidiano)
    su: Il coraggio dei giorni grigi
    Leggi tutto...
  • A. Grasso
    (Corriere della Sera)
    su: Palinsesto
    Leggi tutto...
  • P. Di Stefano
    (Corriere della Sera)
    su: Prima lezione di storia della lingua italiana
    Leggi tutto...

Notizie

Edizione:
Collana:
ISBN:
Argomenti:

copia il codice seguente e incollalo nel tuo blog o sito web:

torna su